Facebook sbarca nel mondo del lavoro

Grosse novità per la piattaforma social più conosciuta al mondo.

Facebook si affaccia al mondo del lavoro ampliando le proprie attività anche a chi cerca o offre lavoro.

Che significa?

La piattaforma Facebook, che ad oggi conta circa 2 miliardi di utenti, sta attivando una nuova sezione che pone l’accento su quello che è il sistema aziendale e il mondo dell’impiego. È di qualche giorno fa, appunto, la notizia che la rete social di Zuckerberg sta espandendo la sezione “lavoro” in altri 40 Paesi, Italia inclusa. Tale possibilità è già attiva da circa un anno negli Stati Uniti e in Canada, ove circa un lavoratore su quattro ha trovato una collocazione grazie a questo nuovo metodo.

Il progetto fa parte di un grande investimento attuato dall’azienda per 1 miliardo di dollari. Con questo Facebook entra nel mercato del lavoro in competizione diretta con il big del settore ovvero Linkedin, che dal 2003 impiega le proprie risorse nello scambio di contatti professionali (ricerca lavoro, pubblicità aziendale).

Tuttavia, l’ingresso di Facebook nel mondo delle offerte di lavoro non andrà ad intaccare il potere di LinkedIn. Le due piattaforme, infatti, si rivolgono ad un diverso tipo di lavoratori. Se LinkedIn si orienta soprattutto verso candidati di alto profilo, specializzati e spesso impegnati nel settore dei servizi, Facebook va alla ricerca delle professioni meno qualificate.

Vediamo come funziona la ricerca di lavoro sul social

Il candidato, che cerca un impiego, potrà trovare le offerte di lavoro a lui dedicate direttamente dall’app Facebook cliccando sul campo “job” che compare all’interno della sezione “esplora oppure cercando l’icona simile sul Marketplace o ancora direttamente sulla pagina dell’azienda che ha le posizioni aperte. Una volta scelta l’offerta lavorativa la candidatura verrà aggiornata in modo semiautomatico in quanto Facebook va a prendere le informazioni lavorative direttamente dal profilo che possono, ovviamente, essere modificate dall’utente. Dopo la stesura di questa sorta di curriculum vitae, si aprirà una conversazione su Messanger tra datore e candidato, messi in contatto per un eventuale colloquio.

Le ragioni che portano il colosso dei social ad addentrarsi in questo mondo sono anche di natura economica, infatti, gli annunci di lavoro, verranno pubblicati sotto forma di normali post e le aziende, che vorranno metterli in evidenza, potranno sponsorizzarli a pagamento.

Il vicepresidente Facebook Alex Himel ha dichiarato che: “è semplice, è facile, è gratuito ed è uno strumento ulteriore per le 70 milioni di imprese attive su Facebook per connettersi con i nostri 2 miliardi di iscritti”.

Riuscirà la nuova funzione ad avere lo stesso successo anche in Italia?

Staremo a vedere!!

Condividi:
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *